Avere un’idea è un’ottima cosa.
Ma è ancora meglio sapere come portarla avanti.

Sito web per aziende: punto di arrivo o punto di partenza?

Sito web per aziende punto di arrivo o punto di partenza - dsmarketing
Colorato, accattivante, ricco di immagini evocative: le ultime meraviglie del web design la fanno da padrone. Oppure scarno, semplice, sbiadito, solo due o tre pagine, più di quello non serve. Due casi estremi di sito web per aziende: ma quanto il sito internet della vostra azienda ne rispecchia identità, cultura e messaggio? E quanto riesce ad attrarre i vostri pubblici offrendo loro reale valore?

Sito web per aziende: perché il vecchio sito “vetrina” non è una risorsa per la vostra attività.

di Silvia Caruso,
Consulente di Comunicazione, Personal Branding e Digital Strategy

“È indispensabile ripensare il vostro sito, immaginandolo
come un punto di riferimento per una community.”

Luca Conti, Francesco Vernelli

Progettare il sito web della propria attività è un momento decisivo, cruciale.
È un investimento economico che va ben ponderato, ma è anche un progetto che parla di voi, che racconta qualcosa di ciò che siete e fate, di ciò che professionalmente avete costruito nel tempo. È carico di aspettative, speranze, energie nuove con cui dare slancio al vostro business.

D’altra parte, i vostri colleghi e concorrenti hanno già un bel sito web dalla grafica accattivante. Chissà quanti clienti sono già riusciti a conquistare.
Una volta che il dado è tratto, la decisione è presa, il budget stabilito – anche se a fatica, i conti alla fine tornano – la parte complicata sembra alle spalle. 
Non resta che passare alla fase operativa, contattare il professionista prescelto, definire i contenuti e il gioco è fatto. L’idea di base c’è, sapete perfettamente cosa volete.
Quando, con un click, il sito web è finalmente online, subito disponibile a fornire a chi ne avrà bisogno tutte le informazioni che racchiude e che avete meticolosamente curato, inizia l’attesa.

 

Ma i visitatori che attendete con ansia non arrivano.

 

 

Una recente indagine di GoDaddy, effettuata su circa 4000 imprese con dominio registrato, bacchetta le aziende italiane, davvero poco avvezze a un uso consapevole dei canali online e, in particolare, dei loro siti web: rispetto al campione intervistato, infatti, il 33% non ha un sito web (il dominio registrato non implica che il sito sia stato effettivamente costruito); il 32% non lo aggiorna da almeno un anno; il 44% non utilizza servizi di web analytics; il 58% non ha una sitemap; il 37% non ha una scheda Google My Business; il 30% di aziende non ha un sito mobile – friendly (nonostante il Mobile-First Indexing di Google e il passaggio, da marzo 2021, all’indicizzazione 100% mobile).

Se già in passato avevate una mezza idea di creare il sito web della vostra azienda, forse è arrivato il momento di valutare l’opportunità con maggiore convinzione, nonostante l’incertezza di questi complicati tempi di pandemia. Perché tutti, ormai, fanno “cose” online: cercano informazioni, confrontano, recensiscono, acquistano prodotti, conversano. Date uno sguardo al nostro recente articolo sui Digital Trend 2021la pandemia ha solo accelerato una tendenza che era già in atto; sono aumentate le persone che usano la rete per studio e per lavoro, per l’intrattenimento, per la ricerca di prodotti; cresce il tempo che trascorriamo online, a navigare tra le tante risorse e informazioni disponibili; facciamo più acquisti online.

Sito web per aziende: l’inizio di tutto. Un inizio.

Nel momento in cui cominciate a pensare al vostro sito web, avete due possibili sentieri da imboccare e percorrere. Ciascuno vi condurrà a destinazioni – e traguardi – ben diversi.
Potete scegliere la via della “vetrina” o “brochure online”: un sito web essenziale, semplice, lineare, graficamente curato. Quattro, cinque pagine istituzionali, con niente di più che informazioni di base, elenco dei servizi o descrizione dei prodotti.
Un sito di questo tipo è l’equivalente digitale di una delle tante brochure che si lasciano in giro per pubblicità, nella speranza che qualcuno ne sia attratto, la prenda in mano mentre è impegnato in qualcos’altro, la consulti e presti attenzione al contenuto. Tra sguardi veloci e distratti, quando non finiscono nel cestino per il riciclo della carta, passano il più delle volte inosservate.

 

Vi siete mai chiesti il perché?

In quel preciso momento, il prodotto o servizio pubblicizzato nella brochure non interessa alle persone, intente a fare altro. La stessa cosa succede a un sito web “vetrina”.


Dovete essere consapevoli, nel momenti in cui scegliete questa opzione, dei limiti che esso avrà sempre. Per quanto graficamente accattivante, un sito internet aziendale senza un ragionamento strategico a monte, con pochi contenuti, aggiornato di rado, non riuscirà a ottenere visibilità organica sui motori di ricerca e si perderà tra le migliaia e migliaia di risultati disponibili.
Di fatto, è come se il sito non esistesse e con esso anche la vostra presenza online che su di esso è stata pensata e costruita.

 

Tanto lavoro per nulla, dunque?

 

Ci accade spesso, come consulenti, di accostarci a realtà economiche concentrate sullo strumento e sulla sua realizzazione – il sito web – a discapito della strategia, a sua volta legata a doppio mandato all’identità e alle caratteristiche aziendali, agli obiettivi di business, ai pubblici da raggiungere e coinvolgere.

In questi casi, riavvolgiamo il nastro come un tempo si faceva con i vecchi videotape: cosa rappresenta il sito web per un’azienda? E come è possibile renderlo una effettiva risorsa per il proprio business?

Il sito web aziendale è il centro della strategia di Comunicazione aziendale.
Se sfruttato con cognizione di causa, adeguatamente progettato, “vestito” degli elementi fondanti dell’identità aziendale o professionale, gestito strategicamente avendo ben chiaro chi sono i vostri pubblici e di cosa hanno bisogno, può dare un contributo significativo al raggiungimento degli obiettivi di Marketing.

In questa alternativa al “sito vetrina”, l’autoreferenzialità fine a se stessa lascia invece spazio alle persone e il sito, sotto forma di “parole chiave” che intercettano “query di ricerca” ne accoglie bisogni, desideri, necessità, problemi, fornisce soluzioni che, con le vostre competenze e attraverso i vostri prodotti, saprete proporre e spiegare.

Tutto questo non è immediato, certo, e ci vogliono lavoro, impegno, risorse.

Vantaggi di un sito web per aziende.

Perché, allora, dovreste preferire questo secondo approccio a quello più immediato del “sito vetrina”?

  • Il sito web della vostra azienda è il filo conduttore della sua storia, ne esprime identità e valori, punti di forza e cultura d’impresa;
  • se supportato da una strategia SEO, consente alla vostra azienda di presidiare i motori di ricerca, strumento con cui le persone cercano e si informano;
  • i contenuti che producete per il sito web aziendale incrociano le ricerche degli utenti sui motori di ricerca e la loro domanda consapevole di informazioni, soluzioni, prodotti e servizi;
  • il sito web accresce la possibilità di generare “lead” ovvero contatti qualificati di persone potenzialmente interessate al vostro business e in cerca di informazioni;
  • il sito web è una fucina in continua attività e i contenuti prodotti possono essere adattati e distribuiti, secondo le specificità, tra i diversi canali di comunicazione, presidiando così diversi touchpoint con una narrazione multicanale;
  • dedicando tempo, impegno e costanza, il sito contribuisce ad accrescere la conoscenza che le persone hanno della vostra azienda, a distinguervi dagli altri concorrenti, a migliorarne credibilità e reputazione.

 

Il sito web aziendale è casa vostra.

Nessuno vi toglierà le chiavi, barricherà la porta d’ingresso per impedirvi di entrare o stabilirà condizioni e regole perché possiate rimanerci e usufruire dei servizi.
Dipenderà dalla vostra capacità organizzativa rendere il sito una piattaforma viva e curata, regolarmente aggiornata, ricca di notizie, informazioni, contenuti utili e rilevanti per le persone. Uno spazio virtuale in cui far convergere sapientemente autorevolezza, esperienza, punti di forza e benefici che le persone possono ottenere avvicinandosi a voi e fidandosi del vostro messaggio, delle vostre soluzioni, dei vostri prodotti. Con le giuste “spinte” disseminate tra le sezioni e le pagine del sito web (“chiamate all’azione” come iscrizione alla Newsletter, risorse da scaricare, questionari da compilare, form di contatto), si costruisce fiducia, credibilità e una relazione da coltivare nel tempo in modo che le persone abbiano sempre un motivo per ricordarsi di voi, valutare le vostre proposte e al momento opportuno diventare vostri clienti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Restiamo in contatto?

Iscriviti alla Newsletter